Home Politica Incontro con la Cooperativa agricola Insieme di Bratunac

Incontro con la Cooperativa agricola Insieme di Bratunac

by redazione

I parlamentari per la pace vi invitano a incontrare le donne della Cooperativa Agricola Insieme di Bratunac (Srebrenica) in occasione dell’8 marzo, giornata internazionale della donna

Sala Aldo Moro, Camera dei Deputati, ore 15.00

Durante la giornata sarà offerta una degustazione dei prodotti (confetture, succhi di frutta, ecc.) della cooperativa e sarà esposta una mostra fotografica sulla guerra e la pace in ex Jugoslavia, del fotoreporter Mario Boccia

Porterà il saluto la Presidente della Camera, on. Laura Boldrini

Da undici anni la Cooperativa Agricola Insieme si pone l’obiettivo di sostenere e facilitare il ritorno dei rifugiati e la vita in comune nella regione della Bosnia Erzegovina di Bratunac e Srebrenica, attraverso la riattivazione di un sistema microeconomico basato sulla coltivazione di piccoli frutti (lamponi, mirtilli, ecc.) in fattorie di famiglia unite in cooperativa. E’ un progetto nato, anche grazie all’esperienza di operatori umanitari impegnati in organizzazioni di volontariato del nostro paese, raccolte nel Consorzio Italiano di Solidarietà. Oggi soci della Cooperativa sono più di cinquecento, in rappresentanza di altrettante famiglie bosniache. I loro prodotti sono arrivati in Italia, importati e distribuiti da: “Alce Nero” (per Coop-Italia); “CTM-Altromercato” (per la rete dei negozi equo-solidali); “Mio-Bio” (per i GAS). Fanno parte della cooperativa prevalentemente donne bosniache (sia musulmane che serbe) e molte tra loro sono state colpite direttamente o indirettamente dall’eccidio del 1995 a Srebrenica, di cui nel 2015 si ricorda il ventennale. Attualmente la Cooperativa dà lavoro a 28 persone, in maggioranza donne, senza distinzioni etniche, e garantisce un’importante integrazione di reddito per le famiglie dei produttori associati. Ogni anno vengono prodotti 130mila vasetti di confetture e 180mila bottiglie di succhi di frutta, oltre a 350 tonnellate di prodotto congelato grezzo. La missione della Cooperativa è riassunta nel programma “Lamponi di pace”, una sorta di percorso riabilitativo, una chiave per sgretolare il muro di odio, diffidenza e tensione fra le parti in conflitto.

La storia della cooperativa e una cospicua rassegna stampa, la potete trovare qui: www.coop-insieme.com

L’iniziativa è realizzata nell’ambito del progetto L’altra via. Dal conflitto alla ricostruzione:strategie al femminile, promosso dalla rivista Confronti con il sostegno dell’8 per mille della Chiesa valdese.

Articoli correlati

Religioni, politica, società

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!