Dalla ricerca all’azione. In ricordo di Maria Immacolata Macioti - Confronti
Home Società Dalla ricerca all’azione. In ricordo di Maria Immacolata Macioti

Dalla ricerca all’azione. In ricordo di Maria Immacolata Macioti

by Emanuela C. Del Re

di Emanuela C. Del Re. Rappresentante Speciale dell'Unione Europea per il Sahel. Già Vice Ministra agli Affari Esteri e Cooperazione Internazionale. Sociologa ed esperta di politica internazionale.

Le sue battaglie Maria Immacolata Macioti, Minette, le ha condotte per decenni con coerenza, trasparenza, impegno, correttezza, serietà, profondità. Del suo lavoro Minette ha fatto uno stile di vita, diventando così un esempio per generazioni di studenti da lei formati alla Sapienza, in qualità di professore ordinario di Sociologia. Per i numerosi allievi – e soprattutto allieve – è stata una stella polare nel mondo della ricerca, soprattutto quella qualitativa, sul campo.

Maria Immacolata Macioti era la ricerca, lei stessa lo era. Centinaia di persone di ogni provenienza geografica, età, religione, lingua, condizione sociale, in particolare sofferenti, vulnerabili, sono state i suoi compagni di viaggio nella battaglia per il riconoscimento dei diritti, per una giustizia sociale, per l’inclusione, la coesione sociale, l’equità. Rifugiati, migranti, donne, giovani, leader religiosi e credenti, nelle periferie, nelle comunità religiose, ecologiche, tutti hanno trovato in lei ascolto, e a tutti lei ha dato voce. 

La ricerca qualitativa implica pazienza, sforzo fisico, lunghe ore di fatica, e impegno emotivo, a volte fino alle lacrime, diceva. Seppur tanto impegnativo, un simile esercizio porta a risultati credibili basati sulle persone, non a vuote e fredde statistiche. Le storie di vita e la conservazione della memoria sono strumenti fondamentali sia per non ripetere gli errori della storia, sia per costruire un futuro basato sulla conoscenza reale dei fenomeni sociali. Il valore della coerenza credo che sia il più alto che lei abbia incarnato.  

Nata nel 1942, ha attraversato molte epoche storiche complesse, sempre mantenendo un profondo rapporto con la contemporaneità, facendosi ella stessa tramite e interprete nei passaggi sociali più significativi degli ultimi sessant’anni. La sua vita privata sullo sfondo, coraggiosamente portata avanti.

Sempre contemporanea, Minette, sempre al passo con linguaggi e sentimenti del momento, nella sua amata Roma così come nel mondo. Tra le parole che le assomigliano metterei certamente movimento, perché a lei la staticità non apparteneva e non la riconosceva nella società se non per certe radici da cui, come per le piante che tanto amava, dovevano nascere germogli che poi vivevano di vita propria. 

Una grande sociologa, che ha tracciato un solco profondo negli studi sociologici con una sua originalità, restia a partecipare a quella parte dell’accademia che impone manovre politiche, ma attivissima nel favorire rapporti tra studiosi di tutto il mondo. Le sue numerose pubblicazioni restano parte importante del patrimonio culturale italiano e internazionale anche per lo stile narrativo raffinato e colto. Considero il suo Libertà e oppressione. Storie di donne del XX secolo (Guida editori, 2020) il suo libro più maturo, la sintesi del suo pensiero. 

Esempio di rigore ed eleganza, ha sfidato sempre la superficialità e il “pressappochismo”. Donna solida in tutte le avversità, sempre al timone della nave anche tra i flutti irosi, capace di ritrovare il faro in ogni tempesta, Maria Immacolata Macioti continuerà a costituire, con la sua produzione scientifica e la sua esperienza di vita, un patrimonio di riferimento per la comunità accademica e per tantissime comunità e persone che da lei hanno appreso la limpidezza e la profondità dell’impegno che dalla ricerca diventa azione. Vera azione. 

Emanuela C. Del Re

Emanuela C. Del Re

Rappresentante Speciale dell'Unione Europea per il Sahel. Già Vice Ministra agli Affari Esteri e Cooperazione Internazionale. Sociologa ed esperta di politica internazionale.

Abbonati ora!

Solo 4 € al mese, tutta Confronti
Novità

Seguici sui social

Articoli correlati

Lascia un commento